“Come ogni anno ho guidato ai Bagni La Bussola di Bergeggi la consueta degustazione estiva: è un appuntamento che si ripete ormai da anni e che permette a tanti amici di ritrovarsi e di passare qualche ora insieme, approfondendo, nel contempo, la propria conoscenza del vino. A dire il vero quest’anno la manifestazione l’ho dovuta metter su in quattro e quattr’otto perché, pressato com’ero, dall’apertura dell’enoteca, non avevo avuto tempo di pensare all’evento. Inoltre  c’è stato pure un cambio nella tipologia della proposta: anziché la solita “merenda” pomeridiana ci sarebbe stata una vera e propria cena con Muscoli alla marinara, Trenette al Pesto con fagiolini e patate, Acciughe infarinate e ripiene, entrambe fritte. La proposta molto classica del menù mi ha costretto a trovare qualcosa che, pur restando nella tradizione, riuscisse ad essere stimolante.

La proposta è stata la seguente:

Colli di Luni DOC Vermentino Portolano Az.Agr. Ruffini (Bolano-SP)

Terrazze dell’Imperiese IGT Incanto Az. Agr. La Casetta (Ranzo-Im)

Terrazze dell’Imperiese IGT Diamante Az. Agr. La Casetta (Ranzo-Im)

Del primo vino ho già parlato diffusamente il mese scorso, gli altri due, invece, sono stati scelti per provocare la curiosità degli intervenuti perché, entrambi, sono stati vinificati con lieviti autoctoni.

Temo che non tutti sappiano che cosa significhino queste due parole… La fermentazione del succo spremuto dall’uva viene “innescata” da lieviti che sono presenti sulle bucce degli acini (e, in questo caso, sono definiti autoctoni) o da lieviti che vengono aggiunti dall’esterno e che sono prodotti dall’uomo (selezionati) ; in altro momento approfondirò l’argomento…veniamo ai nostri due vini.

Entrambi sono ottenuti da uva Pigato, la vendemmia è fatta a mano, riponendo i grappoli in piccole cassette per evitare lo schiacciamento; ovviamente la fermentazione avviene grazie ai lieviti autoctoni e solo il secondo subisce un processo di maturazione di sei mesi in tonneaux (barili da 400 l.) di legno di acacia. Grazie ad una vinificazione impeccabile entrambi hanno un profumo pulito ed elegante, in bocca il primo è più fine e femminile mentre il Diamante è più grasso e rotondo, con una struttura decisamente più importante.

I tre vini sono, ovviamente, in vendita all’Enoteca UVA di salita Pollaiuoli 18/20 r  e li si può degustare, anche a bicchiere, nell’omonimo ristorante di fronte.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *